Struttura Organizzativa

Rappresenta, senza alcun dubbio, l'esigenza fondamentale di ogni Amministrazione comunale quella di ridisegnare la struttura organizzativa dell'Ente in funzione della propria missione.

É, infatti, comune opinione che il modello organizzativo, inteso come distribuzione del lavoro e delle responsabilità tra i singoli individui in attuazione degli obiettivi che conseguono agli atti di pianificazione di portata più ampia, deve seguire e non precedere i programmi dell'Amministrazione comunale; in altri termini deve essere strumentale al raggiungimento degli obiettivi programmatici dell'Amministrazione.

Il modello organizzativo che si propone, basato sulla distinzione tra attività di indirizzo e controllo ed attività gestionale, contempla i due aspetti classici dell'organizzazione del lavoro: la macro e la microstruttura.

La macrostruttura definisce le linee portanti di distinzione del lavoro nell'ambito del complessivo asstto organizzativo, in armonia con le scelte strategiche dell'Amministrazione. Continuando essa costituisce l'elemento relativamente stabile della struttura organizzativa dell'Ente che individua le unità apicali preposte alla gestione di attività consolidate e di routine.

La microstruttura descrive, invece, l'articolazione interna di ogni ambito organizzativo apicale la cui configurazione è considerata in stretto rapporto con le decisioni assunte nell'ambito del processo di programmazione e, quindi, di natura non rigida e non definitiva, ma ridefinibili in ragione della evoluzione, delle esigenze di intervento e delle risorse disponibili. Si tratta, in sostanza, della ripartizione dei settori, unità organizzative apicali, in uffici in quanto, ai sensi dell'art. 3 del vigente Regolamento dell'Ordinamento generale degli uffici e dei servizi, la struttura organizzativa dell'Ente si articola in settori ed uffici, unità di base.

Così articolata, la struttura risponde a quei requisiti di flessibilità necessari per consentire il suo adattamento a nuove e mutevoli esigenze.

Di seguito, la struttura organizzativa del Comune di Paglieta, approvata con deliberazione di Giunta Comunale n. 52 del 20/06/2014, articolata in n. 6 settori:

  1. SETTORE AFFARI GENERALI
  2. SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA
  3. SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA ED ECONOMICA
  4. SETTORE FISCALITA' LOCALE
  5. SETTORE ASSETTO DEL TERRITORIO E TUTELA DELL'AMBIENTE
  6. SETTORE PROGRAMMAZIONE URBANISTICA

Pubblicità legale

Albo pretorio on line

Pubblicazioni di matrimonio

btn iuc

Raccolta differenziata

Edilizia e urbanistica

SUAP

SIT sangro aventino

SASI spa

Beni Comuni